Venerdì 23 maggio alle 21 iniziano gli incontri gratuiti al Centro Studi: il dott. Fulvio Di Sigismondo ci parla di adolescenza

Benritrovati a tutti! Siamo lieti di poter finalmente dare il via al ciclo di incontri con i professionisti del settore educativo dello staff del Centro Studi La Contrada. Uno degli obiettivi che ci siamo posti come Associazione Culturale è infatti approfondire alcuni temi chiave del mondo dell’educazione attraverso l’aiuto di esperti e rivolgendoci a genitori, educatori e a chiunque sia interessato.

La prima serata aperta gratuitamente al pubblico si terrà dunque il prossimo venerdì 23 maggio alle ore 21 presso la sala multimediale del Centro Studi, dove il dott. Fulvio Di Sigismondo ci condurrà in un suggestivo viaggio nel mondo dell’adolescenza attraverso testi, foto, video, canzoni e riflessioni di autori del nostro tempo.

Il titolo poetico dell’incontro “Quattro passi nel verde – voler bene agli adolescenti” richiama immediatamente una visione positiva di questa età così ricca di slanci e cadute, idealismo e contraddizioni, con la quale spesso il mondo adulto fatica a relazionarsi.

fulvio di sigismondo

Fulvio Di Sigismondo, educatore professionale e formatore, è coordinatore del Centro Giovani Chiavari e dell’Informagiovani Chiavari: ha operato nell’ambito di servizi per il trattamento delle dipendenze e ha collaborato a varie ricerche concernenti i temi della condizione giovanile. Si occupa anche di formazione rivolta a genitori, insegnanti ed educatori, progettazione e gestione di servizi per giovani e adolescenti.

Vi aspettiamo venerdì 23 maggio alle ore 21: l’ingresso è libero!

 

Raffaella Campodonico

Educatrice laureata in Scienze Pedagogiche e dell’Educazione presso l’Università degli Studi di Genova. Ha lavorato in progetti per bambini, adolescenti, tossicodipendenti, persone disabili, e per servizi pubblici orientati verso fasce deboli. Oggi si occupa di progetti educativi per minori in situazione di disagio sociale e sostegno allo studio rivolto soprattutto ad alunni della Scuola Primaria, anche con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). È co-fondatrice dell’Associazione Culturale La Contrada.