Opportunità educative nel mondo digitale: secondo incontro del progetto L’arte di crescere

Un percorso attraverso l’evoluzione delle tecnologie della comunicazione, stilando un identikit della nuova generazione digitale, per arrivare all’utilizzo di strumenti e applicazioni come facilitatori dell’apprendimento a scuola, ma anche come opportunità di espressione e promozione di sè nell’ambito professionale e del proprio tempo libero: questi i punti principali che verranno approfonditi durante l’incontro L’occasione digitale: opportunità educative al tempo di YouTube e Facebook che si terrà

  • lunedì 9 febbraio alle ore 21 presso l‘Auditorium di Villa Sottanis a Casarza Ligure.

La conferenza è parte del progetto L’arte di crescere – Scuola per genitori imperfetti, il ciclo di incontri gratuiti a tema educativo organizzati dal Centro Studi La Contrada in collaborazione con lo Studio di Consulenza Pedagogica di Chiavari e il Centro Bimbi Davvero Veramente di Lavagna.

L’incontro si propone come un’occasione per riflettere sulle opportunità educative del mondo digitale, che consideriamo una grande occasione di crescita e partecipazione, senza dimenticare che il ruolo fondamentale viene giocato dalle relazioni interpersonali, dai rapporti dialogici di qualità e dalla collaborazione costruttiva.

La serata è quindi rivolta a chiunque desideri approfondire i temi della multimedialità, acquisendo anche informazioni e consigli pratici sui supporti digitali e sul loro utilizzo nella vita quotidiana di ciascuno.

Per prenotare la presenza all’incontro è sufficiente

  • telefonare al numero 328.9613571 oppure
  • inviare una mail a info@associazionelacontrada.com.

La Contrada - L'arte di crescere - Locandina incontro Campodonico-Frugone

Raffaella Campodonico

Educatrice laureata in Scienze Pedagogiche e dell’Educazione presso l’Università degli Studi di Genova. Ha lavorato in progetti per bambini, adolescenti, tossicodipendenti, persone disabili, e per servizi pubblici orientati verso fasce deboli. Oggi si occupa di progetti educativi per minori in situazione di disagio sociale e sostegno allo studio rivolto soprattutto ad alunni della Scuola Primaria, anche con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). È co-fondatrice dell’Associazione Culturale La Contrada.