Mele, bottiglie e piatti sporchi: laboratorio di pittura per bambini con Maria Rocca

Il progetto Viaggio nell’arte moderna  conclude il suo primo ciclo con il quinto laboratorio di pittura per bambini dal titolo Mele, bottiglie e piatti sporchi. L’artista Maria Rocca accompagnerà i partecipanti nel mondo di Paul Cézanne, Giorgio Morandi e Daniel Spoerri (nella foto la sua opera Tableau-Piege) ricreando opere di natura morta, ovvero la rappresentazione di oggetti inanimati e statici che ha origine antiche.

L’incontro si terrà, come di consueto, nello studio di Maria Rocca a Casarza Ligure  sabato 27 settembre dalle 16 alle 18 ed è ancora possibile iscriversi telefonando al numero del Centro Studi 347.2248330 o inviando una mail a info@associazionelacontrada.com. Il costo di ogni laboratorio è di €25 ed è previsto uno sconto famiglia per i fratelli che si iscrivono.

Ricordiamo che i laboratori di Viaggio nell’arte moderna verranno riproposti a partire dal mese di ottobre e che sarà nuovamente possibile partecipare al numero di laboratori desiderato previa iscrizione all’Associazione Culturale La Contrada (quota annuale Socio Ordinario euro 25).

Maria RoccaMaria Rocca, diplomata in Arte Applicata all’Istituto Statale d’Arte di Padova e laureata in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, ha esposto a Venezia, Roma, Padova e Friburgo. Ha un’esperienza pluriennale al Museo Diocesano di Padova, dove si è occupata di didattica e laboratori artistici, ha realizzato laboratori di pittura nella Scuola Primaria di Padova e collaborato a Società Sistema Museo di Perugia per i Musei di Strada Nuova a Genova. Realizza laboratori di pittura nel Tigullio e continua la sua ricerca come artista visiva.

 

 

Raffaella Campodonico

Educatrice laureata in Scienze Pedagogiche e dell’Educazione presso l’Università degli Studi di Genova. Ha lavorato in progetti per bambini, adolescenti, tossicodipendenti, persone disabili, e per servizi pubblici orientati verso fasce deboli. Oggi si occupa di progetti educativi per minori in situazione di disagio sociale e sostegno allo studio rivolto soprattutto ad alunni della Scuola Primaria, anche con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). È co-fondatrice dell’Associazione Culturale La Contrada.