Liguritudine – Viaggio in Liguria, alle origini di un’idea di bellezza

Reading multimediale in lingua genovese per voci e orchestra

Project Description

Un progetto del Comune di Chiavari finanziato da Regione Liguria nell’ambito di “Tradizioni ed espressività giovanile” - Intervento 2 “Il dialetto sale sul palco”

LIGURITUDINE - VIAGGIO IN LIGURIA, ALLE ORIGINI DI UN'IDEA DI BELLEZZA

READING MULTIMEDIALE IN LINGUA GENOVESE PER VOCI E ORCHESTRA

Testi

ROBERTO FRUGONE e ANDREINA SOLARI

Canzoni e musiche originali

ROBERTO FRUGONE BAND

Allestimento e regia

COMPAGNIA SCENAMADRE

Il progetto Liguritudine - Viaggio in liguria, alle origini di un'idea di bellezza è rivolto a giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni interessati a partecipare a un progetto teatrale come attori, scenografi o videomaker.

Liguritudine è un reading multimediale in lingua genovese per voci e orchestra presentato dal Comune di Chiavari, selezionato e finanziato da Regione Liguria nell’ambito del bando “Tradizioni ed espressività giovanile” - Intervento 2 “Il dialetto sale sul palco” per essere rappresentato pubblicamente nell’estate 2018 e in seguito diffuso su supporto audiovisivo.

Liguritudine verrà messo in scena sotto la regia della Compagnia Teatrale ScenaMadre nella forma del reading multimediale, che alterna testi recitati, video sulla Liguria proiettati sullo sfondo scenico e canzoni eseguite dal vivo dalla band del cantautore Roberto Frugone (ideatore del progetto, compositore delle canzoni e delle musiche originali dell’opera, autore dei testi con la collaborazione della scrittrice e poetessa Andreina Solari).

Caratteristica originale del progetto è il coinvolgimento di giovani che, invitati a impegnarsi attivamente con vari ruoli utili alla realizzazione dello spettacolo (attori, scenografi e videomaker), nei mesi precedenti la messa in scena dello spettacolo, parteciperanno a degli specifici percorsi formativi curati dagli artisti autori del progetto e volti allo sviluppo delle competenze necessarie alla realizzazione dell’evento.

In particolare sono previsti: un corso di introduzione al dialetto genovese e alla cultura ligure a cura del cantautore Roberto Frugone e dell'autrice Andreina Solari, un laboratorio teatrale a cura di Marta Abate e Michelangelo Frola dell'Associazione Culturale Scena Madre e un laboratorio multimedia a cura di Roberto Frugone volto alla preparazione del materiale audiovideo di supporto allo spettacolo, organizzazione e promozione dell'evento conclusivo del progetto, realizzazione, editing e montaggio video dell'evento.

Il progetto Liguritudine, promosso dall'Associazione Culturale La Contrada (che presso l’omonimo Centro Studi a Casarza Ligure propone corsi, laboratori ed eventi culturali), si avvale della preziosa collaborazione con il Villaggio del Ragazzo (il quale, presso il Centro Giovani Chiavari, fornirà spazi e strumenti per corsi, prove e laboratori), e del prestigioso patrocinio dell'Associazione Culturale "O Castello", che dal 1981 promuove iniziative culturali, artistiche e sociali per gli abitanti della città di Chiavari e del territorio circostante amanti della loro terra, delle sue bellezze, della sua storia e dei suoi costumi.

Un breve estratto dell'opera

LIGURITUDINE

testo di Roberto Frugone (tutti i diritti riservati S.I.A.E.)

Testo originale in genovese

Mi chì.
Mi vivo chì, pe sta streita crosta de tæra pe-o mâ.
Tra l’Appenin e l’ægua sâ, da bleu a bleu.

I à ciammo Liguria, che poi l’é un’ätro nomme pe dî belessa ascosa, da scruvî.

No semmo solamente o mâ lì davanti, un ospite che chì ti o senti sempre da quarche parte, presente anche quande o no se vè, e ti t’attrovi tra e castagne pe-i boschi, inte rippe di monti o ti cammini pe-i caroggi o tra i cabannoin de fabbriche.

Veuggio dî che gh’é molto de ciù, tra i pertusci contraluxe e in controtempu de cæ chi san de Zena e che ti riconosci da-i colori.

Gh’é dell’atro, de derrê a-o rosso vëgio de muagæ, o verde de l’oiva, de l’uga e de giöxie, scimbolo de un popolo timido che o t’ammie quande ti intri e quande ti sciorti.
Gh’é de l’atro, de derrê a-o giallo da persega e a-o bleu di euggi do nonno, de mæ poæ e de mæ figgia.

Gh’é semmo noiätri che vivemmo chì, e sta giögrafîa de môri e stöie sccette comme unna poexïa a no te peu lasciâ indifferente.

Ò visto fiori nasce into cemento, piante coscì forti da sfidâ l’asfarto e che tra ruzzene, scheuggi e catran i crescian co-o müro de fronte a-o mâ.

L’é a liguritudine, unna specie de sentimento che chì à s’accianta inte quello móscolo ch’o picche tra i euggi e o stomego.

Traduzione italiana

Io qui.
Io vivo qui, su questa stretta crosta di terra ad arco sul mare.
Tra l'Appennino e l'acqua salata, da blu a blu.

La chiamano Liguria, che poi è un altro modo per dire bellezza nascosta, da scoprire.

Non siamo solamente il mare lì davanti, un ospite che qui lo senti bussare sempre da qualche parte, presente anche quando non si vede, e ti trovi tra le castagne dei boschi aggrappati alle ripe scoscese o cammini tra i negozi dei carruggi e tra i capannoni delle fabbriche.

Voglio dire che c'è molto di più, tra le fessure in controluce e in controtempo delle case che sanno di Genova e che riconosci dai colori vivaci che altrove non vedi.

C'è altro, oltre il rosso sbiadito degli intonaci screpolati, il verde dell’olivo, dell’uva e delle persiane, emblema di un popolo timido che ti osserva dagli scuri quando esci e quando entri. C'è altro ancora oltre il giallo della pesca e il blu degli occhi di mio nonno, di mio padre e di mia figlia.

Ci siamo noi che viviamo qui: questa geografia di volti e di storie schiette come una poesia non può lasciarti indifferente.

Ho visto fiori capaci di far breccia nel cemento, piante così forti da sfidare l'asfalto e che, tra ruggine, scogli e catrame, crescono col viso in fronte al mare.

È la liguritudine, una specie di sentimento che qui si annida in quel muscolo che batte tra gli occhi e lo stomaco.

ASCOLTA SU SPOTIFY ALCUNE CANZONI DELL'OPERA

ASCOLTA SU YOUTUBE ALCUNE CANZONI DELL'OPERA

ATTIVITÀ DEL PROGETTO

INTRODUZIONE ALLA LINGUA GENOVESE E ALLA CULTURA LIGURE

Percorso formativi di introduzione al dialetto genovese e alla cultura ligure a cura del cantautore Roberto Frugone e dell'autrice Andreina Solari (14 ore)

LABORATORIO TEATRALE

Laboratori e percorsi di formazione al teatro e alla recitazione a cura di Marta Abate e Michelangelo Frola dell'Associazione Culturale Scena Madre. Allestimento dello spettacolo reading multimediale, prove di lettura/recitazione e prove con i musicisti impegnati nell'accompagnamento musicale al reading (20 ore)

LABORATORIO MULTIMEDIA

Percorsi di formazione alla multimedialità (narrazione video e fotografica, riprese, editing e montaggio audiovisivo) e alla comunicazione sui nuovi media a cura di Roberto Frugone, realizzazione del materiale multimediale di supporto allo spettacolo, organizzazione e promozione dell'evento conclusivo del progetto, realizzazione, editing e montaggio video dell'evento (20 ore)

AUTORI, ARTISTI E FORMATORI

ROBERTO FRUGONE

ROBERTO FRUGONE

Roberto Frugone (1974) è un cantautore genovese attivo dal 1996 nel panorama musicale italiano. Ha pubblicato sei album di canzoni originaliAppunti di Viaggio nel 1996, Un giorno sulla terra nel 1999, Ultreïa! nel 2002, Semplicemente canzoni nel 2003, Rosa di Venti e di Venture nel 2006 e Né asfalto né battistrada nel 2016) e attualmente è impegnato, insieme alla sua band, nella produzione del settimo disco.

Artista eclettico e amante della sperimentazione, ha lavorato anche in ambito teatrale, radio e tv, sia componendo jingle che sonorizzazioni e colonne sonore. Insegnante di pianoforte e chitarra, tiene incontri formativi e corsi di composizione e di scrittura creativa musicale.

Con uno stile personale, Roberto spazia musicalmente dall’energia ritmica e sonora del rock alle ballate melodiche e acustiche del mondo folk, mentre i suoi testi introspettivi e ricchi di immagini poetiche nella narrazione dei sentimenti, affrontano temi sia di carattere esistenziale, che sociale e spirituale. Le sue canzoni traggono spesso ispirazione dalla Liguria, sua terra d’origine, e alcune di esse si distinguono per l’utilizzo del dialetto genovese.

Come autore ha consolidato negli anni la collaborazione con l’editore Paolo Dughero e scritto musiche e testi originali per altri artisti, nonché adattamenti e versioni italiane di brani internazionali.

ANDREINA SOLARI

ANDREINA SOLARI

La scrittrice e poetessa Andreina Solari (1956), dopo gli studi di ragioneria ha dato avvio a importanti interessi per la lettura, la scrittura e la pittura che ne hanno segnato nel tempo il personale percorso formativo nel campo della ricerca artistica.

Nel 2008 pubblica la raccolta di poesie Fruscii di vento (Genesi Ed., To). Al Premio Letterario Internazionale Maestrale di Sestri Levante si aggiudica la Targa della Regione Liguria. Nel 2009 pubblica la raccolta di poesie Oltre le parole (Genesi Ed., To). La silloge inedita vince il secondo premio al Concorso Letterario Internazionale Ida B. Bertozzi. Nel 2010 si cimenta nella prosa con Dagli ulivi ai copihues, una storia vera di emigrazione con la quale, ancora inedita, vince il Marengo d’Oro, primo premio al Concorso Letterario Internazionale Ida B. Bertozzi. Con lo stesso testo, edito, nel 2011 si aggiudica la Targa Il Molinello al Concorso Internazionale del Comune di Rapolano Terme (Si).

Nel 2011 con Lettera a mio figlio, racconto inedito, vince il premio speciale al Concorso Internazionale “Santa Margherita Ligure Franco Delpino”. Nel 2013 passa alla poesia dialettale, con la quale ottiene numerosi e prestigiosi premi. Vince il primo premio al Concorso Giovanna De Martini (Ge) e il secondo al Concorso A Campanassa (Sv). È presente in varie antologie e riviste con poesie e racconti.

Di lei hanno scritto e commentato: Alberto Dell’Aquila, Armando Santinato, Elio Adriuoli, Gian Piero Prassi Giorgio Barberi Squarotti, Giovanni Chiellino, Luigi De Rosa Sandro Gros-Pietro.

COMPAGNIA SCENAMADRE

COMPAGNIA SCENAMADRE

ScenaMadre nasce da Marta Abate e Michelangelo Frola con l’intento di dar vita a una realtà teatrale attingente ai loro diversi e complementari percorsi artistici.

Nelle rispettive esperienze lavorative entrambi hanno dato importanza alla conduzione di laboratori teatrali, sviluppando un metodo personale di lavoro e creazione scenica con bambini, ragazzi, adulti e anziani.

Allestiscono spettacoli e progetti ad hoc in teatri, festival, centri culturali e scuole di Liguria, Piemonte, Toscana, Lombardia, Emilia Romagna e Francia.

Realizzano performance e progetti site-specific per contesti non teatrali. Nel 2014 il loro spettacolo La stanza dei giochi vince il Premio Scenario Infanzia e il Premio Dallorso.

Attualmente La stanza dei giochi è ancora in tournée per l’Italia. Nel frattempo la compagnia continua il suo percorso, alla ricerca di nuovi approcci al teatro.

ROBERTO FRUGONE BAND

ROBERTO FRUGONE BAND

Accanto alle figure degli autori e formatori, partecipano attivamente al progetto, in qualità di arrangiatori ed esecutori della parte musicale dell'opera Liguritudine - Viaggio in Liguria, alle origini di un'idea di bellezza sia in studio che dal vivo i musicisti della band del cantautore:

Gianteo Bordero - basso elettrico
Daniele Lagomarsino - chitarra classica, acustica ed elettrica
Luca Laurino - batteria e percussioni
Emanuele Carozzo - sassofoni

PROMOTORI DEL PROGETTO

Regione Liguria

Comune di Chiavari

Villaggio del Ragazzo

Associazione Culturale La Contrada

Associazione Culturale O Castello

Associazione Culturale ScenaMadre

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

► La partecipazione al progetto Liguritudine è rivolta ad almeno 8 giovani di età compresa fra i 16 e i 29 anni, preferibilmente con pregressa esperienza di teatro e/o videomaking
La partecipazione al progetto è gratuita
► Durata del percorso: 54 ore tra corsi, laboratori, prove e spettacolo conclusivo.
► Le prove si terranno in orario pomeridiano e serale
► Telefono per informazioni e iscrizioni: +39 340 2813401
► Corsi, laboratori e prove del progetto si terranno al Centro Giovani Chiavari, presso il Centro Benedetto Acquarone - Villaggio del Ragazzo (Via San Pio X 26 - Chiavari)
► In base al numero d’iscrizioni pervenute entro la data del 9 marzo 2018, l’organizzazione si riserva di attivare delle eventuali specifiche modalità di selezione dei partecipanti che verranno in seguito comunicate sulla pagina web del progetto.

SCARICA IL VOLANTINO DEL PROGETTO "LIGURITUDINE"

Project Details

  • Client : Regione Liguria - Comune di Chiavari - Associazione Culturale La Contrada - Associazione Culturale ScenaMadre - Associazione Culturale O Castello - Villaggio del Ragazzo
  • Status : febbraio 2018
  • Skills : ,